Se non ora, quando?

Domani è il 25 novembre, la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. Facciamo in modo che questo giorno non diventi una semplice ricorrenza di facciata, ma che possa essere il trampolino di lancio per una battaglia quotidiana e infaticabile. Ogni giorno decine, centinaia di donne vengono abusate, molestate, violentate, picchiate, umiliate, degradate, solo per il fatto di essere donne.

Quando si parla di una lotta per contrastare la violenza sulle donne, gli uomini devono essere al nostro fianco. L’odio incondizionato verso il sesso maschile non è la risposta. Non tutti sono uomini che odiano le donne e dobbiamo avere la forza e l’intelligenza di parlare con loro e di coinvolgerli nelle nostre rivendicazioni quotidiane.

Se siete oppresse, vittime di abusi da parte del vostro compagno, del vostro ex o semplicemente di un uomo di vostra conoscenza, o se sapete di una donna in questa situazione, non rimanete nel silenzio, non abbiate paura di essere nel torto: l’amore è amore vero solo quando non vi ferisce, non infanga la vostra dignità e non uccide la vostra libertà. Alzate la testa, guardatevi attorno; siamo tutte con voi. Esiste una rete di solidarietà e di aiuto che non vi abbandonerà mai. Siamo donne con e per le donne.

Se senti il bisogno di fare la tua parte e di dare una mano in tutto ciò, domani prenditi una pausa e informati se nella tua città avrà luogo un qualche evento o flash mob per il 25 novembre. Sono stati organizzati in tutta Italia centinaia di incontri, conferenze, spettacoli, cortei, presidi informativi, tavole rotonde.

Domani è il 25 novembre e si parlerà di donne, di violenza, di amore, di rispetto, di ingiustizia. Dopodomani questa giornata sarà già finita e per la maggior parte dell’opinione pubblica la questione dei femminicidi rimarrà solo un fattaccio da ascoltare distrattamente al telegiornale. Per favore, esci dal branco: continua a lottare ogni giorno per la parità dei sessi e per la difesa della dignità della donna, non arrenderti mai, non stancarti mai. Che tu sia un ragazzo o una ragazza, un uomo o una donna, è davvero indifferente, il mio appello è rivolto proprio a te, come essere umano.

Se non ora, quando?

>>>ANSA/ VIOLENZA DONNE:DOMANI GIORNATA MONDIALE CONTRO BARBARIE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: